Gli insegnanti


JUAN MARTIN OYHENART 

chitarra

Juan Martìn Oyhenart nasce a Rivadavia, Argentina, nel 1983. Inizia i suoi studi musicali presso il Conservatorio "Gilardo Gilardi" di La Plata, sotto la guida del M° Guillermo Defeo. Nel 2002 si trasferisce in Italia proseguendo i suoi studi al Conservatorio "Arrigo Pedrollo" di Vicenza, ottenendo il Compimento Medio con il M° G. Baratella e, successivamente, il Diploma con il M° S. Grondona.

Ha coperto il ruolo di Insegnate di chitarra all'Indirizzo musicale delle Scuole Medie ‘Motterle’ di Arzignano. Attualmente svolge attività didattica in diverse associazioni del vicentino tra cui: la accademia "Butterfly" di Sovizzo, ed il progetto "Skyes Unlimited" all'interno della Caserma Ederle di Vicenza, dove tiene lezioni di chitarra ad allievi di madrelingua inglese. Copre il ruolo d'insegnate presso la scuola di musica della "Benacus Chamber Orchestra" a Malcesine, Lago di Garda, e tiene il Corso Libero di chitarra classica presso il Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza.

Ha partecipato a corsi di perfezionamento chitarristico tenuti dai Maestri Paul Galbraith, Carles Trepat, dal M° Laura Mondiello con la quale ha ottenuto Diplomi di Merito e Borsa di Studio nel 2011 e 2012, e dal M° Giuseppe Carrer, approfondendo lo studio del repertorio dell’800 con strumenti d‘epoca. Ha inoltre frequentato le lezioni del M° Oscar Ghiglia come allievo effettivo alla “Accademia Musicale Chigiana” di Siena ottenendo Borsa di Studio e Diploma di Merito.

Sempre sotto la guida del M° S. Grondona consegue nel 2012 la Laurea di II° Livello in Discipline Musicali ad Indirizzo Interpretativo ottenendo il massimo dei voti e la Lode, oltre ad essere riconosciuto dalla commissione che conferisce il "Merito di Pubblicazione" alla sua Tesi di Laurea.

E’ fondatore insieme a Francesco Russo del progetto musicale ‘Sagra delle Cose Strane’, con il quale compone musiche strumentali per accompagnare performance artistiche che comprendono dalla danza al teatro.

Partecipa in qualità di musicista a presentazioni e premiazioni letterarie e si esibisce in recital come solista e in formazioni da camera suonando un repertorio che comprende dalla musica Barocca alle musiche del Novecento. Recentemente un suo concerto è stato dichiarato D'interesse Comunale dal Governo della città di Rivadavia (Buenos Aires, Argentina).


Marianne Wade

violino

Marianne Wade, violino, nata a Durham in Inghilterra, studia violino, pianoforte e musica da camera con Barry Wilde (Newcastle), Adalbert Naubert (Freiburg) e Adelina Oprean (Basilea).

Si diploma in violino presso il Royal College of Music di Londra, laureandosi nel frattempo in lingue moderne (tedesco e francese) presso l’Università di Cambridge. Qui vince una borsa di studio per musica da camera (violino), e partecipa a numerosi concerti; dopo prosegue con gli studi di violino a Friburgo, Germania.

Svolge attività concertistica in varie città europee, con diverse formazioni cameristiche, ospite in varie stagioni concertistiche al Festival di Edimburgo, infine con quartetto e quintetto a Friburgo. Si specializza tuttora annualmente alla "Sommer Akademie Lenk" in Svizzera nella classe per Violino Solo di Adelina Oprean. Nel febbraio del 2008 consegue il Diploma Accademico di II livello presso il Conservatorio di Vicenza con i massimi dei voti.

Dal 1998 si è trasferita in Italia e risiede presso la Cooperativa Mamre a Valdimolino di Montecchio Maggiore. Collabora con diversi orchestre, fra cui l’Orchestra del Teatro Olimpico e la Filarmonica Veneta. Numerosi i concerti di musica da camera, con la pianista Miriam Rigobello, in trio con Rigobello e con Antonio Mistè, e in duo con la fisarmonicista Miranda Cortes, con cui ha inciso il CD “Nigun”.

Insegna violino e promuove concerti regolari per giovani ed adulti; segue il gruppo di musica d’insieme giovanile “Gli usignoli”.

 

Francesca Fosser

pianoforte


Giuseppe Malinconico

piano e tastiere

Giuseppe Malinconico sono un pianista jazz e tastierista di Vicenza. Sono diplomato in “Pianoforte Jazz” presso il Conservatorio di Musica “A. Pedrollo” di Vicenza con 110 e Lode; descrivo brevemente la mia esperienza. Percorso di studi: Dal 2006 mi dedico con devozione allo studio del pianoforte jazz e ho avuto la possibilità di studiare con alcuni tra i più importanti pianisti jazz della scena musicale veneta alcuni tra i quali:

  • Danilo Memoli (Scuola di Musica Thelonious Monk di Vicenza)
  • Marcello Tonolo (Conservatorio di Musica “C. Pollini” di Padova)
  • Riccardo Brazzale (Istituto Musicale Veneto “Città di Thiene”)
  • Paolo Birro (Conservatorio di Musica “A. Pedrollo” di Vicenza)

Durante i miei studi in Conservatorio ho avuto l’occasione di affinare le mie tecniche con altri noti insegnanti:

  • Composizione sotto la guida di Salvatore Maiore
  • Ritmica e batteria jazz con Mauro Beggio
  • Tecniche di improvvisazione e armonia con Michele Calgaro

Ho partecipato a numerosi master con altri musicisti del panorama italiano (Matt Renzi, Enrico Pieranunzi, Mario Raja, Giampaolo Casati) e suonato con varie formazioni jazz nei centri musicali più importanti di Vicenza.

Tastiere e Musica Elettronica

Amante da sempre della musica moderna ho suonato in numerose formazioni spaziando fra pop, rock, fusion, progressive metal e musica elettronica. Le varie esperienze mi hanno spinto a studiare, parallelamente al pianoforte, anche le tecniche tastieristiche più svariate. Negli ultimi anni una forte passione per la musica elettronica mi ha  portato a studiare attivamente l’home recording, la creazione dei suoni con sintetizzatori, il mixing e il mastering digitale. Ora sono quindi in grado di utilizzare i software principali per la composizione e registrazione di musica moderna (Logic Pro, Ableton Live, Reason) e utilizzare al meglio i vari strumenti per la creazione del Live-set di un tastierista moderno.

Altro Sono una persona vivace ed energica e metto su ogni progetto tutta la passione possibile. Mi diletto nel creare con costanza video dei miei brani e arrangiamenti. Insegno tutt’ora privatamente e ho collaborato in passato con scuole private tra cui MMI Vicenza e Share.


Elisa Chiara Fermetti

canto

Dal 2004 al 2007 studia Canto Moderno con Chiara Santagiuliana presso Il Progetto Musica di Valdagno, frequentando  i corsi dedicati alla musica d'insieme e alla teoria musicale. Giovanissima entra nel mondo della musica live ed iniziano le prime esperienze con diverse band, tra cui i The Dukes, country band del vicentino. 

Trasferitasi a Verona, dal 2008 prosegue, accanto agli studi alla facoltà di legge, gli studi di Canto Moderno e di teoria musicale con Andrea Bertani presso l' Associazione culturale Accademia di Musica Moderna avvicinandosi per la prima volta al mondo del musical. In questi anni la sua attività sul palco la vede parte di nuovi progetti acustici pop e rockabilly nonchè come vocalist.
Partecipa ad un progetto di musica dance inedito con la registrazione di diverse demo musicali presso uno studio di registrazione privato di Bussolengo (VR).

In questi anni infine inizierà ad avvicinarsi alla chitarra e al pianoforte, di cui carpisce le competenze basilari per accompagnarsi nel canto e per lo studio personale. Prende lezioni di pianoforte con Francesco Foscarin a Valdagno.

Nel 2012 torna a Vicenza e scopre il teatro ed il musical, da prima nella compagnia Voci in Affitto di Valdagno e poi presso La Compagnia del Villaggio di Luca Lovato, nella quale resta per 3 anni dal 2013 al 2016.  Iniziando come corista per Il Re Leone il musical, studia recitazione e dizione assieme a Laura Benetti, danza con Matteo Perin, presenza scenica e recitazione con Luca Lovato e presto ottiene ruoli da protagonista in diversi progetti della Compagnia ispirati a successi internazionali:

 

Killer Queen nel “Bohemian Rhapsody” , ispirato al musical We Will Rock You.

Madre di Giulietta nella produzione Italo-Marocchina del Romeo e Giulietta, regia di Luca Lovato.

Jellylora nel Cats di Andrew Lloyd Webber.

Rafiki ne Il Re Leone, il musical.

Nel 2016 ha interpretato Krunde la perfida strega nel primo musical originale scritto da Luca Lovato e Antonio Lanzillotti: Hansel e Gretel e il maleficio della foresta nera, in numerosi teatri delVeneto e del nord Italia.

Dal 2016 studia con il vocologo e logopedista Alberto Mariotto a Cogollo del Cengio per ottenere una formazione specifica per l'insegnamento ed inizia ad insegnare Canto Moderno privatamente.

Terminata l' esperienza teatrale, nel 2017 torna nel mondo della musica live e prosegue lo studio della musica e in particolare del pianoforte. Diviene solista del progetto Tavernicoli Acoustic Experience nel quale è autrice dei testi e delle melodie vocali, progetto questo già attivo da un decennio in provincia e con il quale nel marzo 2017 registra in studio un primo EP disponibile online con il nome “il Canto di Barnaba”.


Riccardo Bortolaso

basso e violoncello

BASSO ELETTRICO

Iniziato lo studio del basso a 14 anni, è stato allievo dei Maestri Filippo Rinaldi (Vertical) e Davide Pezzin (Ligabue, L'Aura, Mistonocivo, Arianna Antinori, 3D) presso la scuola di musica Thelonius di Vicenza. Sin dai primi studi affronta la teoria e la pratica jazz/funky con facilità, successivamente si avvicina alla musica punk/rock e glam metal, poi heavy e power metal (Lunar Explosion, Burning Black) fino al genere Technical Death Metal con la band trevigiana Tempesta. Approfondisce l'armonia moderna, la lettura estemporanea, l'improvvisazione jazz/blues/rock con i Maestri Filippo Rinaldi e Davide Pezzin; successivamente inizia lo studio e l'apprendimento da autodidatta delle tecniche più moderne del basso elettrico quali bass tapping, 3-fingers technique, left hand spacing. Ora suona con la cover band anni '80 Fanny Rock Band (https://www.facebook.com/Fanny-RockBand-100304386679540/) e in diversi “studio projects”.

VIOLONCELLO

Iniziato lo studio del violoncello all'età di 19 anni, viene ammesso al Conservatorio di Musica “A. Pedrollo” di Vicenza nel 2010 sotto la guida del M° Giovanni Maria Cecchin. Dopo 6 anni consegue il Diploma Triennale in violoncello e ora si appresta ad ultimare l'ultimo anno del corso di Biennio Accademico sempre presso il Conservatorio di Vicenza. Dal 2012 al 2016 frequenta diverse Masterclass e Workshop, tra cui il Laboratorio di Musica Barocca dei Conservatori del Veneto (M° F. Erle, G. Fava, W. Vestidello, P. Grazzi); Masterclass orchestrale con  l'orchestra Nova Symphonia Patavina (M° G. Donà e M° Nahel Al Halabi), la masterclass di Improvvisazione con M° Roberto Dani e di Musica Jazz con Pietro Leveratto. Nel 2016 viene selezionato come concertino dell'ORCV (Orchestra Regionale dei Conservatori del Veneto); numerose sono le collaborazioni con orchestre e progetti musicali “moderni” del Veneto (Celpidrum, BreakFree Queen tribute band, ecc..).